Su VirtuQuotidiane.it si parla di noi…

http://www.virtuquotidiane.it/enogastronomia/viva-la-vite-a-pescara-gli-stati-generali-del-nettare-di-bacco-storie-di-vigne-e-vignaioli.html

PESCARA – Anteprima Viva la Vite prima edizione. Aurum di Pescara, 12 e 13 novembre 2017. Prima fiera mercato del vino artigianale che mira a fare di Pescara, centro nevralgico d’Abruzzo, un punto di riferimento importante lungo la costa adriatica del centro sud.

Nella magnifica cornice liberty della ex distilleria dell’Aurum, oltre 700 mq dedicati a vini e vignaioli.Piccole grandi storie di agricoltori fieri di un ritrovato rapporto con la natura e il terroir. Piccole produzioni, vini puliti, ricercata selezione gastronomica, degustazioni mirate, cene dedicate, approfondimenti culturali.Un viaggio tra le eccellenze del territorio italiano ed europeo, con la possibilità di acquistare direttamente in fiera, senza mediazioni, i prodotti degustati. Mercato, laboratori del gusto, appuntamenti B2B, conferenze, comunicazione.

Un evento trasversale, innovativo, messo a punto in un anno di lavoro da tre professionisti del settore partendo dalla “necessità del pubblico di appassionati e operatori abruzzesi in primis”, anticipa a Virtù Quotidiane Giuseppe Maria Zolfo, vinattiere per passione a Pescara, ideatore della kermesse (www.vivalavite.it).L’appuntamento con il food & beverage più ricercato, vuole essere un momento trasversale di incontro e confronto “da coltivare nel tempo”.Domanda e offerta al passo con le esigenze del consumatore moderno, attento alla qualità, consapevole del rapporto qualità-prezzo, orientato al viaggio, alla ricerca del food bere sano, alla scoperta del paesaggio.Su questa impostazione culturale convergono tre esperienze professionali specializzate, rispettivamente, nell’ambito della proposta enologica (Zolfo), della comunicazione e progettazione allestimenti (Giorgia Brandimarte), della ricerca e consulenza nel food & beverage (Carlos Casasanta).Dalla sinergia dei tre soggetti nasce l’associazione culturale omonima, Viva la Vite, punto d’arrivo e consolidamento di una passione comune, la vigna e i suoi frutti. Un posto di primo piano a Viva la vite per i vignaioli del territorio abruzzese dunque, circa venticinque al momento risultato le cantine partecipanti, selezionate in base al criterio guida dell’ artigianalità di produzione, rispetto per l’ambiente e per la salute di chi beve.Ogni azienda avrà a disposizione un’area di circa 1,40 x 0,80 mt per promuovere i propri prodotti, completa di sedute, acqua, pane/focacce, ghiaccio, e tutto il necessario utile a rendere confortevole lo spazio per espositori e operatori.

L’ampia sala D’Annunzio dell’Aurum ospiterà le aziende vitivinicole; la sala Cascella sarà sede di laboratori e degustazioni a tema; nella sala Tosti le conferenze; la sala Flaiano con terrazza (di oltre 1600 mq) destinate al settore gastronomico e area ristoro. In una sala riservata si terranno gli appuntamenti B2B in programma.

Degustazioni e laboratori saranno guidati da Carlos Casasanta. Delle due giornate, quella di domenica 12 è orientata al pubblico di appassionati, con la possibilità di acquisti al dettaglio; quella di lunedì 13 sarà essenzialmente rivolta agli operatori.

Nelle serate di sabato 11 a lunedì 13 novembre, la fiera si estenderà a ristoranti e vinerie in città. In via di definizione il calendario di appuntamenti, cene, degustazioni in compagnia dei produttori di vino e altre delizie.

“Vogliamo dare all’Abruzzo del vino e a Pescara quello che mancava, cercheremo di accontentare tutti” promette il terzetto di Viva La Vite, “per questo abbiamo cercato convenzioni con gli hotel e agevolazioni per tutti gli operatori a vario titolo del settore. Viva la vite deve essere un’occasione per tutti”.